Traversata delle Alpi Apuane – Dal 29 giugno al 2 luglio

56971059_1298272483653452_7785715507855884288_nLa traversata delle Alpi Apuane da rifugio a rifugio lungo il crinale, rappresenta il desiderio massimo per vivere intensamente il contatto con queste montagne. Nel lungo tratto da Campo Cecina e Stazzema percorreremo creste, guglie, foci e vette senza mai scendere a valle mantenendo su un versante la costa e il mare, sull’altro la Garfagnana con lo sfondo dell’Appennino.

Le tappe sono state pensate in modo da avere un’andatura tranquilla per avere il tempo di godersi il paesaggio apuano e arrivare comodamente al rifugio che ci attende. Anche se occorre una buona resistenza a camminare si tratta di un impegno di livello semplice. Dovendo passare tre notti in rifugio occorre sottostare alla semplicità della vita in rifugio e avere buono spirito di adattamento, ma potremo apprezzare albe e tramonti nel mezzo dei monti apuani, cosa che non è sempre possibile nelle escursioni giornaliere.

Tutti i rifugi scelti hanno la doccia e sono a disposizione le ciabatte per muoversi comodamente al loro interno; per la notte sono forniti di coperte e cuscini ed è quindi sufficiente portare il sacco lenzuolo o un sacco a pelo leggero. Il pranzo è sempre al sacco, per cui conviene portarsi dietro cibo leggero, energetico e non deperibile come la frutta secca, eventualmente da integrare con un panino preparato dal rifugio di partenza. L’acqua sul percorso è rara quindi è fondamentale farne sufficiente scorta prima di partire dal rifugio.

Le ore di cammino indicate sono approssimative, perché ovviamente dipendono dall’andatura del gruppo e sono calcolate senza considerare le soste. I margini di tempo sono comunque sempre sufficienti per arrivare in anticipo alla destinazione, considerando anche le molte ore di luce a disposizione del periodo scelto.

Su tre delle quattro tappe sono stati previsti percorsi alternativi che escludono alcune ascensioni in modo da ridurre lo sforzo dell’intera traversata. Questi saranno effettuati qualora alcuni partecipanti lo desiderassero dividendo il gruppo in due sottogruppi col ricongiungimento al termine della discesa dalla vetta esclusa.

MEZZO DI TRASPORTO: Pulmino
RITROVO E PARTENZA: Pisa ore 7.00 (da Campo Cecina ore 8.30).
RITROVO E PARTENZA: Fucecchio ore 6.00
RIENTRO: Stazzema ore 18.00, Pisa ore 19.00
DISLIVELLI E TEMPI: vedi volantino a fondo pagina
DIFFICOLTÀ: E con tratti EE
RISERVATA AI SOCI CAI: max. 15 partecipanti

ATTREZZATURA:

  • Scarpe da montagna con tomaia alta e suole in buono stato;
  • Borraccia;
  • Lampada frontale;
  • Telo termico;
  • Bastoncini (consigliati);
  • Indumenti anti-pioggia e copri zaino o mantella;
  • Giacca a vento, pantaloni lunghi, felpa e cappello caldi;
  • Cappello per il sole, occhiali da sole, crema solare;
  • Sacco lenzuolo o a pelo leggero, sapone, asciugamano, ciabatte (opzionali);
  • Tessera CAI con bollino 2019.

ISCRIZIONI: entro il 19 aprile

QUOTA DI PARTECIPAZIONE: circa 250 € in funzione del numero dei partecipanti

ACCONTO: 100 € entro venerdì 19 aprile

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

  • Referenti Escursione: Giancarlo Roggi 3384705079, Roberto Gherarducci 338
    8898400
  • In sezione, Piazza Vittorio Veneto 4, Fucecchio, aperta tutti i venerdì dalle 21,30 alle 23,30.

Gli organizzatori si riservano di annullare l’escursione a loro totale discrezione qualora si presentassero situazioni di rischio per la sicurezza dei partecipanti o per altri motivi.

Scarica il volantino con il percorso dettagliato:

Lascia una risposta