Ritorniamo individualmente, gradualmente e con tanta attenzione a frequentare la montagna!

PianoRifugioSicuro_DieciRegole-scaledCari soci e amici,

ancora ci vorrà del tempo per ritornare alla normalità, riprendere le attività interrotte e accompagnarvi di nuovo in montagna. In questa graduale ripresa dell’attività individuale all’esterno, ci teniamo a consigliarvi di prestare la massima attenzione, visto che ancora non siamo del tutto fuori dall’emergenza sanitaria. Crediamo di fare cosa gradita riassumere alcune raccomandazioni che ci ha inviato il Cai Centrale in merito alla frequentazione della montagna in tempo di Covid19, rivolte a ciascuno di noi (scarica qui l’allegato https://www.cai.it/wp-content/uploads/2020/05/raccomandazioni_cai_attivita%CC%80-in-montagna.pdf).

Rispetta le disposizioni adottate a livello regionale e territoriale, come le distanze interpersonali e l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale (mascherine e guanti quando necessario).

Valuta le tue capacità e le condizioni fisiche dei tuoi familiari che vengono con te, considerando  che sei stato per molto tempo inattivo scegli itinerari adeguati (per difficoltà, dislivello, impegno totale), preferibilmente al di sotto del tuo livello abituale e, prima di ogni uscita, informati sul percorso e sulle previsioni meteorologiche.

Privilegia luoghi vicini, preferendo alla scelta di mète famose dove immagini possa esserci molto affollamento, itinerari non consueti ma ugualmente affascinanti e ricchi di interesse.

Sostieni i rifugi che rappresentano l’accoglienza della montagna; ora che stanno riaprendo è necessario contattare preventivamente i gestori per conoscere le disponibilità e le precise modalità di fruizione. Scegliere un rifugio come mèta, significa scegliere di vivere la montagna così com’è, e non cercare le stesse pretese e comodità che trovi a casa, ma piuttosto sostenere la loro unicità e tradizione.

Ora ancora più di prima rispetta le Terre Alte, i luoghi che per noi sono svago e benessere, rappresentano “la casa” delle popolazioni che in quelle montagne vivono.

Resta sui sentieri evitando così le attività più impegnative e che richiedono l’uso di attrezzature alpinistiche in comune e distanze ravvicinate con altri. Ne avremo il tempo, ma non è ancora il momento.

Percorri con lentezza e prudenza l’itinerario che hai scelto, segui gli itinerari segnati e quando incontri altre persone usa la mascherina.

Mantieni alta l’attenzione. Ricorda che in caso di incidente l’eventuale soccorso, già impegnativo per i luoghi, è reso ulteriormente critico dalla necessità di proteggere chi viene soccorso e quanti soccorrono, anche perché dopo ogni soccorso effettuato, sono necessari enormi sforzi di sanificazione degli strumenti e delle attrezzature impiegate, con allungamento dei tempi per rendere la squadra di soccorso nuovamente disponibile. Attiva la funzione “seguimi” della app GeoResQ dello smartphone, tenendolo silenziato e utilizzandolo solo per necessità.

In attesa di nuove disposizioni per la ripresa dell’attività insieme, la Commissione Rifugi del Club Alpino Italiano ha elaborato il “Piano rifugio sicuro”: 10 suggerimenti per frequentare i rifugi di montagna (scarica qui l’allegato https://www.cai.it/wp-content/uploads/2020/05/PianoRifugioSicuro_DieciRegole-scaled.jpg).

👉ALCUNE NOVITÀ: dopo il 14 giugno verrà riaperta la sede sociale per le attività di segreteria; per questo sono in corso di studio e di affinamento le specifiche per la modalità di accesso ai locali. Ti informeremo quanto prima degli aggiornamenti.

Vi consigliamo di seguire il “gruppo Facebook” che si affianca ai nostri, ormai consueti, canali di divulgazione sito web, newsletter, Telegram e Instagram, utile alla socialità ma anche alla divulgazione delle buone pratiche di frequentazione della montagna.

Abbiamo poi pensato di usarlo per fare delle brevi ma intense serate didattiche: in questo periodo sostituiranno quelle che si svolgono in Sezione in tempi normali, poi le potranno affiancare e saranno utili per chi non ha la possibilità di venire in Sezione; in questo modo allargheremo virtualmente “l’aula didattica”.

Vi invitiamo ad iscrivervi al gruppo; le serate saranno pubblicizzate con i soliti mezzi.

🎬NUOVA DIRETTA LIVE sul gruppo Facebook Gruppo CAI Valdarno Inferiore
https://www.facebook.com/groups/150218799645754/
11 giugno alle ore 21.30 con Marco Guiducci Presidente della Sezione dl Cai Valdarno Inferiore  ci parlerà di “GPS cartografico, Openstreetmap, Smartphone e altro“.

Per rivedere le dirette:

1°  diretta live sul gruppo Facebook Gruppo CAI Valdarno Inferiore  1 Maggio alle ore 21.30 con AE Pierluigi Giffoni  “Uso e specifiche di bastoncini e zaino”  https://www.facebook.com/groups/150218799645754/ 
2°  diretta live sul gruppo Facebook Gruppo CAI Valdarno Inferiore 27 Maggio alle ore 21.30 con Francesco Meneguzzo Ricercatore CNR e Sara Nardini psicologa e psicoterapeuta “Pillole di oli essenziali e aromaterapia: la salute in foresta e a casa” https://www.facebook.com/groups/150218799645754/


📌Il 31 maggio è scaduto il temine per la copertura assicurativa: ricordati 
di rinnovare l’iscrizione!

Per ogni dubbio potete scrivere via e-mail.

 

Raccomandazioni-CAI-dopo-Coronavirus

Lascia una risposta